Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Festival di Venezia, la casa famiglia "Glicine" di Messina finalista al concorso "Video in Versi"

Festival di Venezia, la casa famiglia "Glicine" di Messina finalista al concorso "Video in Versi"

Il Cirs Onlus Casa Famiglia "Glicine" di Messina sul red carpet della 77esima Mostra del Cinema di Venezia con il progetto "Poiesis". Il 6 settembre, infatti, era presente come finalista al concorso "Video in Versi" promosso dalla fondazione Oderzo Cultura Onlus.

Vivo apprezzamento da parte di Anna Alemanno, organizzatrice e direttore artistico del concorso, per Daniela Sturiale, educatrice del Cirs intervenuta a Venezia, e Marica Roberto, attrice messinese e ideatrice del progetto "Poiesis".

Un progetto dedicato alle anime più deboli, un'esperienza di teatro sociale fortemente voluta dall’Avv. Cinzia Fresina, Vice Presidente del Cirs, ed accolta con entusiasmo dalla Presidente Nazionale CIRS Maria Celeste Celi, quale concreta realizzazione di una metodologia rivolta a maturare un percorso di autodeterminazione proposto dall’accoglienza, con la presa di consapevolezza di sé e delle proprie capacità di scelta, migliorare il rispetto e la fiducia in se stesse, accrescere la propria resilienza per sé e i propri figli.

Marica Roberto è riuscita a coinvolgere le ospiti della casa famiglia con le tecniche del teatro sociale, di cui è esperta, facendo emergere capacità all'interno del gruppo, che sono presto diventate dei punti di forza per ciascuno.

In occasione del 50° anniversario della sua morte, le ospiti hanno scelto di interpretare la poesia "Sereno" di Giuseppe Ungaretti. Il dolore, la sofferenza, le tragedie sono diventate così pura bellezza, estetica ed etica secondo una partitura personalissima del corpo e della parola in un insieme di attività strettamente interconnesse (training psicofisico, training corale, teatro con improvvisazione mimesi, spazio, drammaturgia, creazione di una propria storia poetica, verso la restituzione pubblica).

Il progetto partito a gennaio in presenza è stato poi ostacolato dalla diffusione del coronavirus. Gli incontri, quindi, si sono spostati sul web e quella che sembrava una difficoltà, è diventata una risorsa, perché è stato realizzato “il video Poiesis_Sereno” che ha permesso al Cirs di essere in finale con la preziosa collaborazione e il supporto della conduttrice ed ideatrice Marica Roberto.

 

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook