Venerdì, 21 Settembre 2018
CATANIA

Loris: Veronica, " Sono innocente "

Veronica Panarello ha trascorso in silenzio la prima notte nel carcere di Catania. Un silenzio interrotto soltanto dal ripetere, a chiunque l'avvicinasse, la frase: "io sono innocente, io non c'entro...". Ribadendo a tute le persone che incontra di non avere ucciso suo figlio Loris. La donna è costantemente sorvegliata dalla polizia penitenziaria.

Se ieri i detenuti della sezione maschile del carcere avevano gridato "assassina" contro di lei, con urla che si sono sentite anche fuori delle mura del carcere, e oggi nuovamente ci sono state altre contestazioni, le detenute della sezione femminile non hanno avuto reazioni di protesta nei confronti della donna. Veronica Panarello, che è da sola in cella, al momento non avrebbe mostrato - a quanto si apprende - segni di cedimento, ma sarebbe apparsa sempre lucida. Durante la notte ha dormito, nel corso della giornata odierna ha mangiato i pasti che le sono stati portati e che, in ogni caso, fanno parte del vitto carcerario che viene dato a tutti i detenuti: in via precauzionale, non è stato previsto un vitto separato. Al momento la donna è a colloquio con i propri avvocati e, sempre per precauzione, per evitare qualsiasi tipo di contatto, il colloquio è iniziato solo dopo che sono terminati i colloqui per gli altri detenuti con i familiari. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X