Venerdì, 21 Settembre 2018
CATANIA

Domiciliari e bracciale elettronico per un marito violento

Il giudice ha convalidato l'arresto di C.S, l'uomo di 29 anni fermato ieri a Catania dalla Polizia di Stato dopo che, accecato dalla gelosia, in un appartamento di Librino aveva malmenato la moglie in presenza dei figli, due dei quali minorenni. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari in un'abitazione diversa da quella familiare con l'applicazione del braccialetto elettronico. La donna, colpita a pugni e calci in testa e nel ventre era stata dichiarata guaribile in sette giorni. Gli agenti sono intervenuti nell'abitazione della coppia dopo una richiesta di auto al 113 della donna, che negli ultimi tempi era stata più volte medicata per lesioni a causa delle violenze del marito, contro il quale, lo scorso 16 ottobre, aveva presentato una denuncia per maltrattamenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X