Mercoledì, 19 Settembre 2018
VITTORIA

Trovato con 20 grammi di marijuana, arrestato

Arresto per droga, officina non autorizzata, pistola modificata, vittoria, Sicilia, Archivio
Trovato con 20 grammi di marijuana, arrestato

Vittoria - "Fort Apache" è stato preso d'assalto e ha ceduto parte dei suoi segreti. Sono stati gli agenti della squadra mobile, supportati dai colleghi del commissariato di Vittoria e del reparto Prevenzione crimine - ad "assediare" contrada Diligenza (per tutti Fort Apache per le sue caratteristiche chiuse) ed a portare a termine un'operazione che ha prodotto un arresto per detenzione di droga, il sequestro di una pistola giocattolo modificata, carica e col colpo in canna, di un'officina meccanica con annessa rottamazione priva di autorizzazione, di venti targhe e di numerosi pezzi di auto con il numero di matricola cancellato.

A finire in carcere è stato il 19enne Danilo Piscopo, nativo di Comiso, ma residente a Vittoria. È accusato di detenzione ai fini dello spaccio di oltre 20 grammi di marijuana.La droga è stata trovata dai poliziotti nell'abitazione del ragazzo, all'interno di uno dei casolari che compongono "Fort Apache". Nella stessa area si trovava l'officina meccanica con annessa rottamazione. In quelle abitazioni sono residenti numerosi pregiudicati. In una di queste dormiva Piscopo. Sono stati i cani dell'unità cinofila a rinvenire la marijuana: in totale poco meno di 25 grammi. Nell'abitazione anche il materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino di precisione e molti coltelli utilizzati per confezionare le singole dosi. Tutto è stato sequestrato.

Danilo Piscopo è stato condotto negli uffici del commissariato e arrestato. Su disposizione della Procura, è stato ammesso agli arresti domiciliari in considerazione del fatto che non aveva mai avuto alcun precedente penale e per la giovanissima età.

Gli oltre 30 uomini dispiegati dalla Questura hanno scovato, grazie all’Unità Cinofile di Catania e Palermo, una pistola giocattolo modificata cal. 7.65 ed il relativo munizionamento; l’arma era pronta a fare fuoco: il caricatore era rifornito e vi era il colpo in canna. Il perito balistico ha riscontrato che la pistola fosse perfettamente funzionante. L’arma è stata rivenuta sotto terra nei pressi di un albero di carrubo poco distante dalle abitazioni. Impossibile però dire a chi appartenesse. È stata, pertanto, sequestrata.

Per venire a capo della situazione emersa nell'officina e nell'attigua rottamazione, è stato richiesto l'intervento della Polizia stradale e dei vigili urbani di Vittoria. I controlli hanno consentito di verificare che l’intera area era stata destinata a discarica abusiva. Per questo la Polizia Locale ha sottoposto a sequestro migliaia di metri quadri e sono in corso accertamenti della “squadra edilizia” per verificare lo stato delle unità immobiliari presenti. 

La Polizia Stradale, invece, ha sequestrato quasi 50 targhe rinvenute nei pressi dell’officina abusiva e sono in corso accertamenti sui trenta veicoli destinati alla rottamazione presenti sul posto. È stato anche sanzionato il titolare di una rivendita di veicoli di Vittoria, considerato che aveva parcheggiato in luogo non idoneo 15 auto a lui intestate. È probabile che le parti di auto rivenute fossero di provenienza illecita considerato che i telai sono stati abrasi e che parte di questi sono stati tagliati a metà.

Nel complesso si tratta di un’area dove non esisteva il rispetto di qualsivoglia regola, così come dimostra l’ultimo accertamento richiesto a personale Enel, che ha riscontrato la manomissione dei contatori e quindi il furto di energia elettrica. Per questi fatti sono stati denunciati gli intestatari dei contratti di fornitura di energia e dovranno rispondere di furto aggravato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook