Mercoledì, 19 Settembre 2018
PALERMO

Violentano due sorelle con deficit cognitivo, due arresti

due sorelle disabili, violenza sessuale, Sicilia, Archivio
Si getta a mare per sfuggire alla polizia

Due fratelli, di 55 e 51 anni, sono stati arrestati dagli agenti della polizia di Stato per violenza sessuale nei confronti di due sorelle con leggeri deficit, una delle quali minorenne. Gli abusi sarebbero andati avanti per tre anni.

Uno dei due uomini era il compagno della madre delle vittime. Approfittando del leggero deficit cognitivo i due fratelli le hanno fatto credere di essere fidanzati. I quattro si appartavano in auto e in casa.

Le indagini sono state coordinate dalla procura di Termini Imerese condotte dai poliziotti del commissariato di Bagheria e dagli agenti di pg del Tribunale.

A rivolgersi alle forze dell'ordine è stata la madre delle due ragazze dopo la segnalazione fatta dalle insegnanti della scuola frequentate dalle vittime. Qualcuno aveva letto messaggi nei telefonini della giovane e ne aveva parlato con le insegnanti.

I due fratelli sono stati portati in carcere a Termini Imerese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook