Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
MEDITERRANEO

Cento migranti sbarcati a Lampedusa, il parroco: siamo con la Sea Watch

Cento i migranti sbarcati a Lampedusa in poche ore, dopo i 45 giunti due giorni fa. Un primo gruppo di 81 è approdato nella notte con un gommone lasciato in mare da una nave madre. Il peschereccio che aveva ripreso la rotta per la Libia, è stato intercettato e sequestrato dalla Guardia di finanza.

Tra i migranti 4 donne e 3 bambine. Le persone che hanno dichiarato di esser partite da Zuwara, in Libia, sono originarie di Bangladesh, Senegal, Algeria, Siria, Marocco, Tunisia e Libia. «Welcome», è stato il benvenuto di Mediterraneo Hope, programma rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche. Poi altri due mini sbarchi di 12 e 7 persone. Continua intanto la mobilitazione a favore dello sbarco di 43 migranti, che si trovano ancora a circa 15 miglia da Lampedusa, fuori dalla acque territoriali, soccorsi nove giorni fa da Sea Watch: un gruppo di attivisti e cittadini, su iniziativa del Forum Lampedusa solidale, continua a sostare e a dormire la notte sul sagrato della chiesa.

«Chiediamo a quanti condividono il nostro messaggio di organizzare iniziative analoghe in altre città», esorta il parroco, don Carmelo La Magra, che aggiunge: «Rivolgiamo ai passeggeri e all’equipaggio della Sea Watch un abbraccio e un messaggio: siamo con voi!».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook