Mercoledì, 28 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca È morto Diego Planeta, imprenditore di primo piano del vino siciliano
AVEVA 80 ANNI

È morto Diego Planeta, imprenditore di primo piano del vino siciliano

vino, Sicilia, Cronaca
Diego Planeta

È morto Diego Planeta, una delle più importanti figure del vino siciliano e italiano. Aveva 80 anni. L’imprenditore agricolo e fautore del rinascimento del vino siciliano è scomparso all’eta di ottant’anni.

Planeta è stato storico presidente della Settesoli di Menfi, la più grande cantina sociale siciliana, e presidente dal 1985 al 1993 dell'Istituto regionale della vite e del vino.

Poliedrico, cosmopolita e visionario nei suoi interessi e nelle sue passioni, è morto uno dei padri fondatori del vino siciliano, il cavaliere Diego Planeta. Storico presidente della più grande cantina sociale siciliana, la Settesoli di Menfi, da presidente dal 1985 al 1993 dell’Istituto regionale della vite e del vino, ebbe l’intuizione di avvalersi della professionalità del re degli enologi, Giacomo Tachis, e insieme crearono le condizioni per rinnovare totalmente la viticoltura siciliana, dandogli un respiro internazionale. Ha trasformato la Sicilia produttrice di vini destinati a tagliare i vini francesi o persino alla distillazione, a raffinata e ricchissima realtà enologica apprezzata oggi a livello internazionale. Uomo di cultura, Diego Planeta ha accresciuto enormemente la qualità del vino in Sicilia, cambiando il modo di vedere l’agricoltura e il vino. «Ci lascia l’uomo a cui il vino siciliano deve il suo rinascimento - commenta l’assessore regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera - ha creato le condizioni perchè le nuove generazioni tornassero all’agricoltura».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook