Martedì, 02 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, beni per 5 milioni sequestrati all'imprenditore Vinci
MARSALA

Mafia, beni per 5 milioni sequestrati all'imprenditore Vinci

Beni per 5 milioni di euro sono stati sottoposti a sequestro e a contestuale confisca a Fabrizio Vinci, imprenditore edile arrestato nell’operazione «Visir» del 10 maggio 2017 e condannato il 9 aprile 2020 da tribunale di Marsala a 12 anni, in quanto ritenuto a disposizione della mafia marsalese e di Mazara del Vallo. Il provvedimento, disposto dalla sezione misure di prevenzione, su richiesta della Dda di Palermo, è stato eseguito dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Trapani.

Vinci avrebbe messo stabilmente le proprie imprese a disposizione degli esponenti della famiglia mafiosa di Marsala, all’epoca guidata da Vito Vincenzo Rallo, fedelissimo del latitante Matteo Messina Denaro, per favorirne l’infiltrazione nel settore dell’edilizia e del calcestruzzo, e preso parte a riunioni in cui venivano trattate rilevanti questioni inerenti alla spartizione dei lavori. L’indagine «Visir» ha portato alla condanna di 14 imputati per oltre 173 anni di reclusione. Sigilli a due beni immobili, 37 mezzi d’opera e una società.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook