Lunedì, 16 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsioni, minacce e un piano contro le forze dell'ordine: tre arresti a Roccapalumba
OPERAZIONE "MAESTRO"

Estorsioni, minacce e un piano contro le forze dell'ordine: tre arresti a Roccapalumba

I 3 avrebbero manifestato più volte la «seria e concreta volontà di porre in essere agguati ai danni delle forze di polizia anche con le armi nella loro disponibilità», nonché di organizzare delitti contro il patrimonio e omicidi

Tentata estorsione nei confronti di un amministratore pubblico, minacce a pubblico ufficiale aggravate dal metodo mafioso, con «la chiara volontà» di compiere agguati ai danni delle forze dell’ordine. E ricettazione e detenzione di armi da fuoco. Con queste accuse, nel corso dell’operazione "Maestro", i carabinieri della compagnia di Lercara Friddi hanno arrestato a Roccapalumba tre persone di 60, 55 e 50 anni.

In particolare, a uno dei destinatari della misura di custodia cautelare in carcere, è contestato il reato di tentata estorsione a un amministratore pubblico, minaccia aggravata a pubblico ufficiale, entrambi aggravati per aver agito con modalità mafiosa; gli altri sono chiamati a rispondere di ricettazione e detenzione di armi da fuoco. I militari hanno eseguito il provvedimento di custodia cautelare disposto dal gip di Palermo in seguito alle indagini coordinate dal procuratore aggiunto della dirette dalla Direzione distrettuale antimafia, Salvatore De Luca. I 3 avrebbero manifestato più volte la «seria e concreta volontà di porre in essere agguati ai danni delle forze di polizia anche con le armi nella loro disponibilità», nonché di organizzare delitti contro il patrimonio e omicidi.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook