Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsione ad un imprenditore, condannati due esponenti del clan Trigila di Noto
MAFIA

Estorsione ad un imprenditore, condannati due esponenti del clan Trigila di Noto

mafia, Sicilia, Cronaca
Tribunale di Catania

Sono stati condannati a 6 anni e 8 mesi di reclusione ciascuno per estorsione ai danni di un imprenditore, con l’aggravante mafiosa, Angelo Monaco e Paolo Mirmina Spatalucente, indicati dalla Dda di Catania come esponenti del clan Trigila di Noto. La sentenza è stata emessa dai giudici del Tribunale di Catania a cui il pm, al termine della requisitoria, aveva sollecitato una pena a 12 anni di reclusione. La vicenda risale al 2008, periodo in cui l’imprenditore, che aveva vinto un appalto ad Ispica, nel Ragusano, si sarebbe rivolto a un intermediario per reclutare una azienda specializzata nel movimento terra.

Secondo quanto emerso nelle indagini, nacquero delle controversie per il pagamento del lavoro e a distanza di tempo, nella tesi della Dda di Catania, Angelo Monaco, ritenuto reggente del clan Trigila di Noto, avrebbe fatto valere la sua affiliazione alla cosca, con l’aiuto dell’altro imputato, per mettere pressione all’imprenditore che consegnò la somma di 50 mila euro. I due vennero arrestati ma rimessi in libertà dopo un ricorso della difesa.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook