Domenica, 07 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Poste Italiane, in Sicilia sempre più "green": pronto un nuovo impianto fotovoltaico
SOSTENIBILITA'

Poste Italiane, in Sicilia sempre più "green": pronto un nuovo impianto fotovoltaico

Un nuovo, grande impianto fotovoltaico che produrrà energia in grado di soddisfare l’equivalente del consumo energetico di un anno intero di ben 249 abitazioni. È solo l’ultimo dei grandi interventi in materia di sostenibilità ambientale messi in atto da Poste Italiane in Sicilia, e più precisamente presso il Centro di Meccanizzazione Postale di via Ugo La Malfa. L’impianto di pannelli solari è stato appena ultimato e a breve, con la sua prossima attivazione, sarà in grado di produrre più di un milione di kwh di energia.

Il tema green è sempre più al centro dell’attenzione, non solo nell’agenda politica nazionale e locale, ma anche nelle strategie di sviluppo dei principali gruppi aziendali operanti in Sicilia. Come Poste Italiane che, con i suoi 769 uffici postali e 122 centri di recapito presenti sull’Isola, ha intrapreso un percorso che la condurrà entro il 2030 a raggiungere le zero emissioni nette di anidride carbonica. Non solo fotovoltaico, ma anche mezzi elettrici, impianti intelligenti e materiali biodegradabili. Si parte dalle tradizionali lettere e raccomandate cartacee: da oggi, infatti, anche in Sicilia aziende e pubbliche amministrazioni che richiederanno il servizio online vedranno le proprie missive stampate e imbustate su carta proveniente da materiale riciclato e/o legno controllato.

Una soluzione che consente inoltre al destinatario il riciclo completo dell’intera spedizione, riducendo fortemente l’impatto sull’ambiente. Sempre in tema di recapito, il 2022 in Sicilia è l’anno delle prime autovetture completamente elettriche per la distribuzione di posta e pacchi. Il parco auto aziendale a disposizione dei portalettere è in costante rinnovamento e prevede ad oggi 70 mezzi tra automobili e furgoni 100% green per la maggior parte già in marcia per le strade siciliane. La nuova fornitura arricchisce un parco mezzi siciliano già composto da oltre 90 tra tricicli e quadricicli a energia pulita e più di 500 mezzi a basse emissioni in circolazione nelle nove province.

Non solo lotta allo smog, ma anche maggiore sicurezza di guida e capacità di carico per sostenere la crescente domanda di servizi generata dall’aumento del commercio online. Un investimento in sostenibilità che include anche l’installazione di colonnine elettriche – una per ogni mezzo - presso i centri di distribuzione dell’Isola. Decarbonizzazione nella logistica, nei trasporti ma anche negli immobili. In Sicilia l’azienda ha avviato cinque progetti paralleli che investono tecnologie led, fotovoltaico e non solo. Il primo piano di interventi prevede la sostituzione dei classici corpi illuminanti con lampade fluorescenti a led per l’abbattimento di circa il 50% dei consumi di energia elettrica.

Sull’Isola sono già state eseguite oltre 9mila installazioni in 378 siti. Sempre gli impianti di illuminazione, insieme a quelli di climatizzazione, sono inoltre oggetto di un progetto di “smart building” che prevede un sistema di gestione integrato, temporizzato e controllato da remoto dei consumi all’interno degli edifici. Verso l’obiettivo di un risparmio dei consumi medio pari al 15% per la componente energia elettrica e al 10% per la componente gas in Sicilia sono attualmente coinvolti 200 uffici postali. Non solo gestione integrata degli impianti ma anche una loro sostituzione ed ammodernamento. È quanto prevede il piano di “efficientamento energetico” su 4 impianti di climatizzazione/elettrici/di illuminazione.

Anche il verde è protagonista degli interventi aziendali col quarto progetto che ha interessato 12 sedi dove a vecchi serbatoi interrati per combustibile da riscaldamento è stata data nuova vita diventando sistemi di raccolta dell’acqua da destinare ad alberi e siepi, di nuova o esistente piantumazione, presenti nelle aree esterne agli edifici. Ed infine il piano per il “fotovoltaico”, con l’installazione di pannelli in 39 sedi siciliane in grado di produrre circa 3 milioni 700mila kwh annuali, pari all’alimentazione energetica annua di oltre 750 abitazioni. Un piano di interventi in grado di incidere non solo sulla sostenibilità ambientale ma anche sui costi in bolletta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook