Mercoledì, 28 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gela, confiscati beni per 2 milioni ad un imprenditore vicino alla mafia
IL PROVVEDIMENTO

Gela, confiscati beni per 2 milioni ad un imprenditore vicino alla mafia

Sottochiave 7 società, di cui una con sede all’estero, quote societarie, 6 fabbricati, 2 terreni, 10 rapporti bancari e postali e una vettura.

Beni per 2 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia a un imprenditore gelese ritenuto contiguo alla mafia nissena. Il provvedimento, emesso dalla Sezione Misure di prevenzione del tribunale di Caltanissetta, ha interessato 7 società, di cui una con sede all’estero, quote societarie, 6 fabbricati, 2 terreni, 10 rapporti bancari e postali e una vettura.

L’uomo avrebbe costituito numerose attività economiche «inquinate» o «compromesse» da cui è riuscito a ricavare una ingente ricchezza. E’ emersa, inoltre, una marcata «pericolosità sociale» in base alla quale il tribunale nisseno aveva applicato la misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza, per due anni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook