Sabato, 16 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
RITI DI PASQUA

I misteri di Trapani raccontati in una lunga diretta su Rtp e in streaming su Gazzettadelsud.it

Le manifestazioni religiose (e non solo) della Sicilia tornano in diretta su Rtp e Tgs. L'appuntamento è per domani, a partire dalle 13,30, fino a dopo le 22 con i Misteri di Trapani.

I "Quadri" rappresentazioni sacre che affondano le radici nella dominazione spagnola, si tingono di barocco, hanno una fisionomia forte, la stessa che ormai appartiene alla città da secoli.

A guidare la lunghissima diretta di quasi nove ore, colma di ospiti, dislocata su più postazioni, per seguire il corteo e i diversi momenti drammaturgici, sarà ancora una volta Salvo La Rosa.

In scaletta interviste ad esperti, sacerdoti, storici, esponenti delle autorità civili e religiose con cui analizzare nel dettaglio le diverse stazioni, raccontandone i particolari, immergendosi nella storia antica.

La struttura tecnica è la stessa dell'anno scorso, confermata dopo i grandi successi di dodici mesi in cui le due emittenti hanno seguito passo passo la «colonna vertebrale» siciliana. Fatta di storie, celebrazioni, eventi consolidati: prossimo appuntamento, infatti, sarà l'Infiorata di Noto, il 19 maggio, anche in questo caso si tratterà di un ritorno dopo il successo dello scorso anno.

Si parte dunque domani alle 13,30 con il primo dei venti capitoli, di fronte alla chiesa delle Anime del Purgatorio: ecco «La Separazione ('A Spartenza)» che prende il nome dal gruppo degli orefici. Segue, «La lavanda dei piedi», affidato ai pescatori e «Gesù nell'orto dei Getsemani» rappresentato dal ceto degli ortolani.

Per il Mistero dell'«arresto» scendono in campo i metallurgici e sulla «caduta al Cedron» sono in gioco i naviganti. I fruttivendoli accompagnano il Mistere di «Gesù che si sottopone all'interrogatorio dinanzi ad Hanna», barbieri e parrucchieri assistono a «La Negazione» in cui Pietro rinnega tre volte Cristo, quindi «Gesù dinanzi ad Erode» affidato ai pescivendoli e la tremenda «Flagellazione» nelle mani di muratori e scalpellini.

Sono queste le prime stazioni - siamo circa a metà del tragitto - protagoniste del racconto che si chiuderà con L'Addolorata avvolta nel suo manto nero. Sarà quindi Salvo La Rosa a narrare la tradizione religiosa: «Ritorniamo per il secondo anno sui Misteri di Trapani - spiega l'anchorman - convinti come siamo della loro straordinaria forza non solo religiosa. I Misteri riescono veramente a raccontare la città di Trapani, sono seguiti oggi come ieri, con una devozione e una commozione evidente che non sono assolutamente scemate con l'avvicendarsi delle generazioni».

La processione dei venti Gruppi sacri dura ventiquattr'ore, un giorno intero, ricostruendo anche in questo caso, la Via Crucis. La regia della lunga diretta - per la quale scendono in campo telecamere e tecnici, un vero pool di esperti firmato da Videobank - sarà curata da Emanuele Cammarata.

L'intero progetto sarà anche mandato in onda su Viva L'Italia Channel (canali 875 e 879 di Sky), ma sarà anche possibile seguirlo in streaming sui siti www.gazzettadelsud.it, www.gds.it e sulla pagina Facebook Salvolarosaofficial.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook