Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Parco archeologico Naxos Taormina, ad ottobre boom di visitatori
110 MILA

Parco archeologico Naxos Taormina, ad ottobre boom di visitatori

Con il mese di novembre scatta l’orario invernale in tutti i siti e i musei gestiti dal Parco Archeologico Naxos Taormina. Fino alla fine di febbraio, quindi, il Teatro Antico e l’Isola Bella a Taormina, il Museo e l’Area archeologica di Naxos – siti culturali aperti al pubblico tutti i giorni dell’anno – potranno essere visitati dalle 9 del mattino e fino alle 16 (orario dell’ultimo ingresso).

Dal 7 novembre ripartono, però, i cantieri a Isola Bella e sarà così chiusa al pubblico per alcuni mesi. Dal 2021, infatti, il sito è oggetto di importanti interventi di manutenzione straordinaria che il Parco programma nei periodi di bassa stagione per consentire le visite a turisti e bagnanti lungo l’intera stagione estiva: dopo il recupero della piscina, dei saloni del primo e secondo piano della storica villa Bosurgi e il consolidamento di un costone di roccia prospiciente su una delle terrazze sul mare, stavolta i lavori interesseranno la volta della darsena, l’approdo via mare da mettere in sicurezza.

E domenica 6 novembre, la prima del mese, torna l’ingresso gratuito i tutti i siti su iniziativa della Regione Siciliana. Nel Parco archeologico di Naxos, come è ormai tradizione, sono in programma i laboratori didattici per i bambini a cura delle archeologhe di Civita Sicilia. Collaudato e apprezzatissimo dalle famiglie il prossimo, sul tema della natura. Si intitola “L’erbario dei miti” ed è dedicato alle piante del Parco e alle loro connessioni con la mitologia: gli ulivi, la vite, l’edera, le erbe aromatiche, i frutti e le moltissime specie tipiche della macchia mediterranea che popolano l’area archeologica. Si racconterà il loro uso nell’antichità – come l’ulivo, simbolo della dea Atena, donato agli atleti vincitori delle Olimpiadi - e poi la vite e l’edera legati al culto di Dioniso. I bambini realizzeranno un loro piccolo erbario. Si inizia alle 10 del mattino, il costo è di 3 euro a partecipante e occorre prenotarsi al nr. 335 730.4378.

Sul fronte delle presenze nei siti archeologici del Parco, infine, il mese di ottobre – grazie a un’intensa attività crocieristica (59 navi tra Messina, Giardini Naxos, Catania e Siracusa) e a condizioni meteo molto favorevoli tipiche dell’autunno siciliano - si è concluso con numeri consistenti che documentano come il movimento di turisti a Taormina e dintorni sia ancora vivace e sia rappresentato in larga maggioranza da stranieri (Usa, Canada, Europa). I dati raccolti da Aditus, concessionaria dei servizi aggiuntivi, riferiscono di oltre 110mila visitatori nei tre siti: un dato raddoppiato (+95%) rispetto al mese di ottobre 2021, quando complessivamente gli ingressi si fermarono a 56.600.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook