Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Sicilia, rinnovo del contratto per 1600 dirigenti regionali: aumenti di 209 euro
LAVORO

Sicilia, rinnovo del contratto per 1600 dirigenti regionali: aumenti di 209 euro

Firmato oggi all’Aran il rinnovo del contratto dei dirigenti regionali in Sicilia per il triennio 2016-2018 che prevede aumenti in media di 209,92 euro per una platea di oltre 1.600 lavoratori.

«Finalmente si colma un vuoto contrattuale che durava da 14 anni - dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del Siad-Cisal, che hanno sottoscritto oggi l’accordo insieme alle altre organizzazioni sindacali - anche se si tratta comunque di un contratto mediocre. Alcune questioni rimangono irrisolte come l’esclusione dei coniugi da ferie e riposi solidali, il mancato riconoscimento della parte variabile per gli interim e il rifiuto di delegare competenze ai dipendenti per coprire le scoperture, ma abbiamo firmato per recuperare un enorme ritardo dell’amministrazione. Adesso però si parta subito con il confronto per il contratto 2019-2021».

L’accordo prevede una spesa per il triennio di 8,8 milioni di euro con un incremento mensile di 180,5 euro per le fasce F2 e F3 e di 221,43 euro per F1. «Nonostante le nostre richieste - concludono Badagliacca e Lo Curto - non sono state previste norme per stemperare il potere discrezionale dei Dirigenti generali nella scelta dei dirigenti a cui affidare gli incarichi, nè è stata eliminata la terza fascia, così come non è stata applicata l’equiparazione ai dirigenti statali. Tematiche che riproporremo col nuovo contratto, decisivo per rilanciare l’azione amministrativa della Regione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook