Domenica, 22 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA VISITA

Mattarella a Siracusa ricorda Bassiouni: "Stagione difficile, servono regole comuni"

di

"In una stagione storica come quella che attraversiamo, caratterizzata da tensioni, da violenze, da difficoltà di comprendere l'evoluzione di alcune vicende, dagli scontri che si realizzano in molte parti del mondo, avere alcune regole della comunità internazionale ed alcuni ordinamenti per applicare queste regole, per quanto parziali ed ancora insufficienti rispetto alle esigenze che vi sarebbero, costituisce un patrimonio importante”. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, oggi a Siracusa in occasione della cerimonia di commemorazione del prof. Cherif Bassiouni, scomparso lo scorso anno a Chicago all'età di 79 anni.

Bassiouni è considerato il padre del moderno diritto penale internazionale oltre che uno dei principali fautori dell'istituzione della Corte Penale. Insigne giurista, ha lavorato al servizio delle Nazioni Unite in numerosissime commissioni d'inchiesta internazionali sulle violazioni di massa dei diritti umani.

Gli siamo debitori dell'azione che ha svolto perché il mondo si dotasse di alcune regole ed alcune istituzioni che possono farle rispettare” ha aggiunto Mattarella. Il benvenuto è stato dato dal presidente dell'Istituto Jean François Thony, procuratore generale della Corte d'Appello di Rennes. Sono intervenuti il sindaco Francesco Italia e del giudice della Corte penale Internazionale Rosario Aitala.

All'incontro hanno preso parte il presidente emerito della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flick, l'ex ministro della Giustizia Paola Severino, la sen. Emma Bonino, già ministro degli Affari Esteri, ed il presidente dell'Associazione Internazionale di Diritto Penale Prof. John Vervaele.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook