Lunedì, 28 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Sicilia, Forza Italia si spacca in due all'Ars. Miccichè capogruppo contro Schifani
LO STRAPPO

Sicilia, Forza Italia si spacca in due all'Ars. Miccichè capogruppo contro Schifani

Forza Italia si spacca in due: doppio gruppo, doppio capogruppo. Miccicheiani contro schifaniani, a conferma delle tensioni forti tra gli azzurri. Del resto lo stesso commissario regionale di FI, Gianfranco Miccichè, nel giorno della prima seduta dell’Ars, lo scorso 10 novembre, aveva detto di non sentirsi parte della maggioranza.

E oggi giorno di forti tensioni. Un quarto d’ora prima delle 18 dal "Coordinamento Sicilia" arrivava la prima comunicazione firmata dal «capogruppo provvisorio» - così si definisce - Miccichè: Si è costituito oggi il gruppo parlamentare di Forza Italia all’Assemblea Regionale siciliana composto dagli onorevoli: Tommaso Calderone, Nicola D’Agostino, Riccardo Gennuso, Michele Mancuso e Gianfranco Miccichè».

Intorno alle 19.30 ecco l’altra nota, dal "Gruppo FI Ars" che rendeva conto della riunione, «dopo regolare convocazione», presso la sede a Palazzo dei Normanni, del «gruppo parlamentare di Forza Italia, alla presenza di otto dei dieci aderenti: il presidente della Regione Renato Schifani e i parlamentari Edy Tamajo, Marco Falcone, Riccardo Gallo Afflitto, Luisa Lantieri, Margherita La Rocca Ruvolo, Gaspare Vitrano, Stefano Pellegrino, assente Nicola D’Agostino». Nessuna citazione per Miccichè. Il gruppo azzurro, «dopo un dibattito», ha eletto «all’unanimità» capogruppo Stefano Pellegrino. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook