Sabato, 18 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
8MILA KM

Un anno di corsa in tutta Italia, parte da Catania l'impresa dell'astrofisico Luca Naso

Luca Naso, Sicilia, Società
Luca Naso

È partito alle 7,30 dal lungomare di Catania il runner amatoriale Luca Naso, un astrofisico e data scientist che lavora per la società catanese Neodata. L’ha fatto nel giorno in cui prende il via il progetto "Correre ai confini": Naso, fino al 31 dicembre 2020, percorrerà i confini d’Italia, ovvero l’intero perimetro dello Stivale, per 8.876 km, 296 giorni di corsa e un totale di 591 tappe.

Stamane Luca non era solo: oltre ai componenti del suo team, l'hanno raggiunto a sorpresa amici, parenti e sostenitori. Prima tappa fino ad Acireale. La seconda, di 15 chilometri, fino a Riposto. Domani Luca arriverà a Giardini Naxos e poi a Messina. «Credo nella forza dei sogni ;e sono convinto che impegnarsi per far in modo che si realizzino, ci renda persone migliori».

Il monitoraggio fisico sarà curato da specialisti, mentre l'ospitalità e l’accoglienza saranno il frutto della generosità del prossimo. «Sarà un esperimento sociale la cui riuscita si regge sulla fiducia e sull'energia delle persone che incontrerò e che non conosco ancora. Ho deciso di farlo perché credo nel potere della della condivisione; e nel fatto che insieme siamo in grado di realizzare opere grandiose».

Luca correrà 6 giorni a settimana, per 30 chilometri al giorno, suddivisi in due tappe. Sarà supportato da un team tecnico composto da un allenatore, un nutrizionista e un medico. La Federazione italiana di atletica leggera sta collaborando su alcune tappe. L’impresa sarà condivisa sul sito correreaiconfini.it e sull'account facebook Correre ai confini.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook