Mercoledì, 01 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Maltempo, Catania si "barrica" in attesa di Medicane. Sacchi di sabbia davanti ai negozi

Maltempo, Catania si "barrica" in attesa di Medicane. Sacchi di sabbia davanti ai negozi

Poca gente in giro, negozi chiusi e sacchetti di sabbia, cartoni, cellophane e tavole di legno a proteggere ingressi e vetrate, supermercati presi d'assalto, chiusi gli uffici pubblici e le scuole, aperti soltanto i servizi essenziali e di emergenza e soccorso.

Catania si "barrica" e vive con ansia l'arrivo del Medicane, l'uragano mediterraneo che si sta potenziando tra Malta e la Sicilia e potrebbe impattare sull'isola e sulla Calabria.

Lo storico mercato della Pescheria, sotto piazza Duomo dominata dalla statua in pietra lavica del "Liotru", l'elefante simbolo di Catania, è chiuso e lo si attraversa in un silenzio surreale per chi è abituato al "vannio", alle urla dei venditori. Nella storica vicina piazza Università c'è un presidio di vigili del fuoco e operai del Comune che stanno rimuovendo una fioriera in cemento, che potrebbe creare problemi. Sul lungomare di Ognina, dove la visione dell''Etna è oscurata da nuvoloni che coprono il cielo, i frequentatissimi bar sono chiusi. Quasi deserta anche la spiaggetta di sabbia e massi lavici di San Giovanni li Cuti, luogo prediletto per gli irriducibili amanti del mare anche invernale in piena città.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook