Venerdì, 09 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Piogge intense a Trapani, città allagata. Allerta anche a Erice e Marsala

Piogge intense a Trapani, città allagata. Allerta anche a Erice e Marsala

Situazione difficile a Trapani dopo le intense piogge che sono cadute la notte scorsa. Molte strade e piazze sono allagate e diverse abitazioni al piano terra, negozi e uffici sono stati invasi dall’acqua.
Maggiormente colpite le zone di via Virgilio, piazza Martiri D’Ungheria e la zona industriale dove molte auto sono rimaste in panne semi sommerse dall’acqua. Il sindaco Giacomo Tranchida ha disposto la chiusura di uffici e luoghi pubblici: "Una tempesta si è abbattuta sulla città di Trapani - annuncia il primo cittadino -. Le strade sono allagate, tutte le pompe di sollevamento sono accese, ma la quantità di pioggia caduta è stata tale da non consentirne lo smaltimento in breve tempo. Il sindaco ordina la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, degli uffici pubblici del cimitero e delle ville. La cittadinanza è invitata a non uscire di casa".

Anche a Erice strade allagate e crolli di muretti vicino alla scuola Pascoli. Il sindaco Daniela Toscano ha chiuso le scuole e invitato i cittadini a non uscire di casa fino alla fine dell’emergenza. Ha emanato una ordinanza urgente in considerazione delle intense precipitazioni e che si sono abbattute nel territorio comunale causando allagamenti e disagi nella viabilità e a tutela della salute pubblica. Disposta la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado insistenti nel Comune di Erice con conseguente sospensione delle attività didattiche scolastiche; la chiusura di tutti gli uffici pubblici, con la conseguente chiusura al pubblico, fatti salvi i servizi di Protezione Civile, di Polizia Municipale, i Servizi elettorali connessi con le elezioni.

Allerta a Marsala

L’Amministrazione comunale di Marsala, guidata dal sindaco Massimo Grillo, alla luce dell’allerta meteo diramata ieri dalla Protezione Civile Regionale, che dovrebbe interessare la città per le prossime 24 ore "invita i cittadini alla massima prudenza e a lasciare le abitazioni solo se strettamente necessario". La Polizia Municipale ha predisposto un vademecum per i residenti in cui sono state indicate le misure utili per i cittadini. In particolare: prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità e dai mezzi di comunicazione; Non sostare sui ponti o lungo gli argini o le rive di corsi d’acqua; Non sostare in aree soggette a esondazioni o allagamenti, anche in ambito urbano. In particolare, nel centro urbano del territorio di Marsala si segnalano, quali aree a rischio, la via Vecchia Mazara, il sottopasso della via Ugdulena, il Lungomare Mediterraneo, area compresa tra la Via dello Sbarco e la Via Noto, la Via Salemi, nonché le aree limitrofe al Lungomare SP 84 nei pressi del Fiume Sossio, il Lungomare Mediterraneo e il lungomare Boeo, a titolo esemplificativo e non esaustivo; Non tentare di arginare la massa d’acqua e spostarsi subito ai piani superiori, qualora questa dovesse entrare dentro le abitazioni; Non percorrere sottopassaggi sia durante che dopo un evento piovoso, né a piedi né con automezzi; Allontanarsi dai luoghi se si avvertono rumori sospetti e riconducibili all’ edificio, come scricchiolii, tonfi ecc; Allontanarsi dai luoghi se ci si accorge dell’apertura di fratture nel terreno e se si avvertano rimbombi o rumori insoliti nel territorio circostante, specialmente durante e dopo eventi piovosi particolarmente intensi o prolungati; Nel caso si debba abbandonare l’abitazione, chiudere il gas, staccare l’elettricità e non dimenticare l’animale domestico, se presente; Non sostare al di sotto di una pendice rocciosa non adeguatamente protetta o argillosa, in particolar modo durante e dopo un evento piovoso; Allontanarsi dalle spiagge e dalle coste durante le mareggiate e in caso di allerta meteo; Non sostare e non curiosare in aree dove si è verificata una frana o un alluvione, in quanto possono esserci rischi e residui e si ostacola l’operazione dei tecnici e dei soccorritori avvisare il comune e i suoi uffici le sale operative e provinciali e regionali di ogni rischio di cui si viene a conoscenza.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook