Lunedì, 23 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura L'arte racconta l'autismo, 37 opere in mostra al centro Biotos di Palermo

L'arte racconta l'autismo, 37 opere in mostra al centro Biotos di Palermo

Far parlare l’autismo attraverso il linguaggio dell’arte. È questo l’obiettivo di “Mostra…Mente”, l’evento artistico giunto alla sua terza edizione, che vede protagonisti cinque ragazzi neurodiversi di età compresa fra i 15 e i 26 anni, autori di 37 opere che saranno in esposizione nei locali del Centro culturale Biotos a Palermo domenica a partire dalle 17.

L’evento, organizzato dal Comitato L’Autismo Parla, in prossimità del 2 aprile, Giornata mondiale dell’autismo, promuove l’inclusione lavorativa delle persone autistiche e sostiene le azioni del Comitato in un luogo in cui raccontare la bellezza di progetti e farli crescere. Uno di questi è proprio la realizzazione di una galleria d’arte per promuovere le opere di questi ragazzi, perché l’arte non ha limiti di espressione e perché può essere davvero un modo di e per vivere. Spiega così Daniela Pizzuto, presidente del Comitato: “L’arte, linguaggio universale per eccellenza, è un mezzo espressivo per i nostri ragazzi ma potrebbe anche trasformarsi in uno strumento per immaginare un futuro inserimento lavorativo”. Come è noto lo spettro autistico penalizza alcune funzioni cognitivo-comportamentali, ma, di contro, a volte sembra esaltarne altre, che si sposano molto bene con attività artistiche e artigianali.

Le opere sono state realizzate da Chiara Costa, Dario Vaiarelli, Marco Previti, Anastasia Runfolo e Noah Isabella. La tecnica pittorica è usata con una capacità e sapienza a volte sorprendenti, dietro cui si nasconde tutto un mondo ancora in gran parte inaccessibile. Il ricavato delle donazioni per le opere andrà ai ragazzi. A contribuire al sostegno economico delle attività del Comitato saranno invece quattro opere pittoriche di artisti palermitani: “Ringraziamo di cuore Anna Torres, Daniela Verduci e Sabrina D’Alia – afferma il vicepresidente del Comitato, Luciano Tipa – per la loro generosità e sensibilità verso le problematiche che comporta lo spettro autistico, che colpisce sempre più bambini in Italia e nel mondo. Un ulteriore affettuoso ringraziamento va a Luca Mannino, meraviglioso artista palermitano che ogni anno ci ha sostenuti nell’organizzazione dell’evento e a Valerio Droga che annualmente ne cura la comunicazione”.

“Negli ultimi 35 anni – fanno eco i consiglieri del Comitato Gaetano Mormando, Roberta Gresti, Gaetano Gambino e Sabrina Tipa – il numero è aumentato un po’ ovunque: da quattro persone ogni 10.000 a una su 68. Certamente una maggiore capacità diagnostica è all’origine di questi numeri, ma non si possono escludere fattori ambientali ancora tutti da chiarire che si possano combinare a loro volta a predisposizioni genetiche”. In Sicilia si contano 5.000 soggetti autistici, di cui 1.800 solo a Palermo e provincia. I dati sono tuttavia aggiornati al 2007 perché purtroppo non c’è più un osservatorio dedicato.

La manifestazione è patrocinata dall’Assemblea Regionale Siciliana, dalla Presidenza della Regione Siciliana e dal Comune di Palermo ed è sostenuta da Eagle Formazione Aziendale, Optical Center Montalto, Studio D’Amore Consulenza Condominiale, Centro Culturale Biotos e Pasticceria Scimone, che allestirà un bakery corner per deliziare gli invitati.

Il Comitato “L’Autismo Parla” è nato a Palermo alla fine dell’ottobre del 2009 in seguito alla sospensione dei servizi e degli interventi terapeutici destinati a circa 700 bambini autistici in cura all’ospedale ‘Aiuto materno’, battendosi da allora non per ricevere finanziamenti ma per la riattivazione dei servizi e l’applicazione delle ‘Linee guida della rete assistenziale per i soggetti autistici’ emanate il 23 febbraio 2007. Tra le azioni di denuncia per la mancanza di diritti ricordiamo: l'invio delle telecamere di Striscia la notizia all'assessore alla Salute, l’incatenamento davanti al Teatro Politeama Garibaldi con l'associazione Aurora Onlus, l’occupazione dello Stretto di Messina e un flash mob alla Cattedrale di Palermo insieme al mondo degli insegnanti; infine, dal 2010 al 2015, la fiaccolata a Piazza Politeama il 2 aprile per la Giornata Mondiale dell’Autismo. Non a caso è a nome del Comitato L'Autismo Parla la determina del sindaco che decreta il 2 aprile Giornata cittadina dell'autismo a Palermo. Al momento il Comitato fa parte dell'organismo territoriale del Comune di Palermo per la promozione dei diritti delle persone disabili e del Comitato consultivo dell'ASP del capoluogo siciliano. Dal 2016 il Comitato veicola soluzioni volte alla ricerca, all'informazione e all'inclusione lavorativa delle persone autistiche.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook