Venerdì, 09 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Il direttore dell'Acropoli di Atene a Naxos e al Museo di Francavilla

Il direttore dell'Acropoli di Atene a Naxos e al Museo di Francavilla

Accompagnato da Gabriella Tigano, direttrice del Parco Archeologico Naxos Taormina che lo ospita per il Premio Comunicare l’Antico, Nikolaos Stampolidis, direttore del Museo dell’Acropoli di Atene ha visitato ieri l’area archeologica di Naxos, prima colonia dei Greci in Sicilia. Qui ha fatto un sopralluogo al sito archeologico rilevando l’interesse dei dati emersi dall’ultima campagna di scavi.
Nel pomeriggio Stampolidis ha voluto visitare il Ma.Fra, museo archeologico di Francavilla di Sicilia, antica città della Valle dell’Alcantara che ha scoperto la sua origine greca negli anni Settanta con il casuale rinvenimento di reperti durante lavori di scavo per la realizzazione di un edificio.
Con la Tigano e Stampolidis, affiancato dalla prof.ssa Mariangela Ielo (docente all’Universita di Atene e sua assistente speciale), erano Maria Grazia Vanaria e Diego Cavallaro che insieme alla direttrice hanno curato l’allestimento museale del MaFra. Ad accoglierli a Francavilla il vicesindaco Gianfranco D’Aprile e lo staff dei custodi del museo che ha riservato al direttore una affettuosa accoglienza. Stampolidis ha anche fatto tappa alle Gole dell’Alcantara, ammirato della bellezza della natura in Sicilia.
Stamani a Taormina al termine della visita con altri premiati alla mostra “Umiltà e Splendore” in corso a Palazzo Ciampoli, il professore condurrà la Lectio Magistralis “Eleutherna, dagli scavi al museo” nell’ambito del Premio Comunicare l’Antico che riceverà questa sera insieme ad altre personalità del panorama culturale internazionale, fra cui il prof. Paolo Matthiae, scopritore dell’antica città di Ebla, in Siria.

Premio Comunicare l’Antico

Giunto alla sua quinta edizione, il Premio Comunicare l’Antico è organizzato dal Parco Archeologico Naxos Taormina in collaborazione con il festival Naxoslegge e l’Archeoclub Naxos-Taormina-Valle Alcantara. Nasce nel 2017 da un’idea di Fulvia Toscano, direttore artistico del festival letterario per premiare quanti si distinguono nella comunicazione della cultura del mondo antico.
Con Stampolidis e Matthiae saranno premiati al Parco di Naxos la neo direttrice del Parco archeologico di Paestum, Tiziana D’Angelo; Stefano Vassallo, archeologo e studioso, il cui nome è legato alle importanti ricerche condotte in provincia di Palermo e soprattutto nella colonia greca di Himera; il Certamen Ciceronianum di Arpino, il più antico d’Europa; Alessandro Giuli, giornalista, conduttore televisivo per la Rai, autore della trasmissione Vitalia; e Cinzia Maccagnano, attrice e regista, specializzata in teatro di riscrittura del mito. La cerimonia di premiazione sarà condotta dalla giornalista Francesca Russo e i vincitori riceveranno una scultura in terracotta realizzata dal maestro Turi Azzolina, che riproduce una maschera di Sileno, figura mitologica che decora moltissimi esemplari di antefisse fittili, esposti all’interno del Museo. Sul palco sarà una installazione della scultrice Stefania Pennacchio.
“Siamo onorati – spiega la direttrice Gabriella Tigano – di assegnare il Premio Comunicare l’Antico a personalità della comunità scientifica internazionale di così alto valore. E siamo particolarmente lusingati che il prof. Stampolidis, con la Lectio Magistralis a Taormina, ci faccia dono della sua esperienza negli scavi cretesi di Eleutherna. Comunicare l’Antico è un progetto interdisciplinare, declinato in numerose attività che hanno come obiettivo la conoscenza e la divulgazione del patrimonio materiale e immateriale della cultura classica. Un esempio virtuoso di collaborazione fra pubblico e privato, laddove quest’ultimo è rappresentato da una docente, filologa e grecista, di altissimo profilo come Fulvia Toscano. Come Parco Naxos Taormina, e personalmente come archeologa, siamo orgogliosi di essere parte attiva in questo appuntamento annuale che intende dare il giusto riconoscimento a quanti, in Italia e all’estero,impegnati in vari ambiti professionali, hanno fattivamente operato per divulgare e promuovere la conoscenza del nostro patrimonio  culturale”.
Il progetto Comunicare l’Antico – che durante l’anno prevede incontri culturali a tema nel Parco Naxos Taormina – prevede poi un incontro, coordinato da Michele Blandino, sui Certamina di Sicilia: competizioni culturali in cui i giovani e più promettenti studenti liceali si misurano sulle traduzioni dei classici (sabato 3/9, ore 15.30, Lido di Naxos), mentre l’indomani, domenica 4 settembre – in contemporanea con l’ingresso gratuito nei siti e musei siciliani per la prima domenica del mese – il Museo di Naxos ospiterà alle 11.30 la presentazione della nuova guida del Museo Salinas di Palermo. Con la direttrice del parco, Gabriella Tigano, saranno la direttrice del Salinas Caterina Greco, Mariangela Preta, direttrice del Parco archeologico di Soriano Calabro, e Fulvia Toscano.
A completare il progetto Comunicare l’Antico, all’interno del cartellone di NaxosLegge 2022, è infine la rassegna teatrale “Interpretare l’antico”, a cura di Gigi Spedale. In programma nel mese di settembre una serie di drammaturgie nella forma delle riscritture dai testi classici, ma anche “restituzioni” di laboratori teatrali come il Cantiere Orestea dedicato a Pier Paolo Pasolini nell’ambito di una sezione del festival focalizzata sull’intellettuale a cento anni dalla nascita.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook