Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Commercianti di nuovo in piazza a Messina, protesta contro il governo: "Servono misure di sostegno"

Commercianti di nuovo in piazza a Messina, protesta contro il governo: "Servono misure di sostegno"

Centinaia di persone a piazza Unione Europea a Messina hanno pacificamente protestato contro il Governo per la carenza di misure di sostegno a favore delle attività penalizzate o chiuse dall'emergenza Covid.

Alla manifestazione hanno preso parte commercianti, famiglie e giovani. Luci dei cellulari accesi sulle note di "Show must go on" per dire che non vogliono perdere la speranza di far sopravvivere le proprie attività e aziende.

#Messinaalziamolatesta è lo slogan della manifestazione e gli organizzatori si sono subito espressi contro ogni forma di vandalismo e protesta violenta.

"Ci stiamo stancati - ha detto Daniele Zuccarello, promotore della manifestazione - ci stanno massacrando perché siamo i più indifesi. Partite Iva, commercianti, artisti: Messina oggi sta dimostrando che c'è e che non si vuole rassegnare alla morte delle imprese".

Al microfoni si sono alternati rappresentanti del mondo della danza, della musica, dell'animazione, dello sport, commercianti e ristoratori che hanno sottolineato la drammaticità della situazione.

Alla manifestazione sono intervenuti anche rappresentanti del mondo delle professioni e del commercio "La nostra Repubblica è fondata sul lavoro, non sull'elemosina, abbiamo speso soldi per mettere in sicurezza le nostre attività, ma ci hanno fatto chiudere". Dalla piazza è partita la proposta di un'ulteriore protesta: lasciare per un giorno tutte le attività aperte fino alle 23.

La protesta che prevede l'apertura delle attività messinesi fino alle 23 si svolgerà domani e diversi commercianti hanno già manifestato la loro adesione.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook