Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Salvò una donna dopo l'esplosione a Gela, immigrato rischia di dover lasciare l'Italia

Ha salvato una donna, mercoledì scorso, quando al mercatino di Gela si verificò l'esplosione del camion di un ambulante che vendeva polli allo spiedo, e ora chiede un gesto di clemenza perché, nei prossimi giorni, rischia di dover lasciare l’Italia visto che la questura gli ha negato il permesso di soggiorno.

Si tratta del trentanovenne senegalese Khadim Hgom per tanti anni residente nell’Agrigentino e adesso a Gela. Khadim Hgom era al lavoro al mercato, dove aveva allestito una bancarella, quando si è verificata l’esplosione di una bombola da un furgoncino, con centinaia di persone in fuga e al
centro di un inferno di fuoco e fumo; non ha esitato ad avvicinarsi a una donna con i vestiti in fiamme per salvarla, spegnendo il fuoco e ustionandosi una mano.

Lo straniero, ben integrato, rischia però di dovere abbandonare l’Italia e chiede un gesto di clemenza. Il suo difensore, l’avvocato Leonardo Marino, del foro di Agrigento, sta predisponendo una memoria, indirizzata all’Ufficio immigrazione della questura di Caltanissetta, chiedendo che l’aiuto alla donna avvolta dal fuoco venga preso in considerazione, come accaduto in passato per fatti simili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook