Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
LE INDAGINI

Il dramma del bimbo dimenticato in auto a Catania, il padre: "Ho solo un grande vuoto in testa"

bimbo morto, catania, Luca Cavallaro, Sicilia, Cronaca
La questura di Catania

E’ durato meno di due ore l’interrogatorio di Luca Cavallaro, l’ingegnere di 43 anni, ricercatore del dipartimento di Ingegneria all’università di Catania, papà del bimbo di 2 anni morto in auto dopo essere stato dimenticato nel parcheggio del Policlinico.

Cavallaro, indagato come atto dovuto per omicidio colposo, ieri sera è stato interrogato dagli investigatori della Squadra mobile. Alla polizia ha detto di ricordare "solo di essere uscito di casa alle otto del mattino e di avere sistemato Leonardo nel seggiolino, fissato nel sedile posteriore dell’auto".

Poi ha aggiunto: "ho soltanto un grande vuoto in testa". Un black-out ha offuscato la mente dell’uomo che dopo avere chiuso l’auto, lasciando dentro il bimbo, è andato come ogni mattina a lavoro senza mai avere coscienza della tragica dimenticanza, fino a quando la moglie non lo ha chiamato per sapere dove fosse il bimbo. Ieri sera la salma del piccolo è stata restituita alla famiglia.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook