Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus in Sicilia, 58 nuovi contagi rispetto a ieri: 15 i guariti
IL BOLLETTINO

Coronavirus in Sicilia, 58 nuovi contagi rispetto a ieri: 15 i guariti

Cinquantotto nuovi casi di pazienti positivi al Coronavirus in Sicilia. È quanto emerge dal quadro riepilogativo della situazione sull'Isola aggiornato alle ore 12 di oggi e comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale.

Dall'inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 3.961. Sono stati trasmessi all'Istituto superiore di sanità, invece, 340 campioni (58 più di ieri).

Risultano ricoverati 179 pazienti (24 a Palermo, 91 a Catania, 16 a Messina, 2 ad Agrigento, 9 a Caltanissetta, 11a Enna, 3 a Ragusa, 15 a Siracusa e 8 a Trapani) di cui 36 in terapia intensiva, mentre 142 sono in isolamento domiciliare, quindici sono guariti (nove a Palermo, due  ad Agrigento e Messina, uno a Enna e Ragusa) e quattro deceduti.

L'ultimo decesso, per insufficienza cardiorespiratoria, è avvenuto a Enna: si tratta di un uomo di 82 anni con altre patologie , risultato positivo al tampone.

Il governatore Nello Musumeci lo ha ribadito anche oggi: "Grave è il momento. Sul piano sanitario la situazione è sotto controllo, ma ci stiamo preparando al peggio, perché è probabile che l’escalation di questa epidemia possa arrivare alla fine del mese di marzo o ai primi di aprile". Così assicura si sta rafforzando la terapia intensiva: ci sono già a regime 411 posti e si è "nella fase finale" per aggiungerne poco più di 200. Obiettivo confermato dall’assessore alla Salute Ruggero Razza è quello di 650.

La macchina è partita da un pezzo coinvolgendo l’intero sistema sanitario siciliano. Al centro aree sanitarie già esistenti che si occupano in via esclusiva del trattamento dei pazienti affetti dal Covid 19. Sono dislocate in varie aree della Sicilia, in modo così di coprire l’eventuale fabbisogno per tutto il territorio.

Covid-Hospital, presidi dedicati a un determinato numero di posti letto di Terapia intensiva e sub-intensiva e di Malattie infettive, che vanno a sommarsi a quelli già disponibili presso le aziende del Servizio sanitario, proprio per creare un’autentica rete regionale dell’emergenza sanitaria. Complessivamente, è stata stimata una capacità di posti letto, esclusivamente dedicati ai pazienti affetti da Coronavirus, pari a mille unità.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook