Giovedì, 22 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
ARS

Regione Sicilia, tiene banco il nodo Finanziaria: via i tagli per evitare l'esercizio provvisorio

Dopo la fumata nera di ieri sulla Finanziaria, il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci ha convocato una riunione d'urgenza della giunta per trovare l'intesa con gli assessori. Per evitare il ricorso all'esercizio provvisorio la soluzione potrebbe essere quella di cancellare i tagli, almeno la maggior parte di essi.

Sarebbe questo l'esito di una riunione in cui sia l'assessore alle Attività Produttive, Mimmo Turano, e quello delle Infrastrutture Marco Falcone avrebbero ribadito che questa Finanziaria non si può portare avanti perché giudicata troppo cara dal punto di vista elettorale.

L'ipotesi di un nuovo esercizio provvisorio sarebbe caldeggiata da Turano, nella speranza che entro fine aprile da Roma arrivi il via libera alla spalmatura in 30 anni del maxi disavanzo rilevato dalla Corte dei Conti; dall'altra parte Falcone vorrebbe invece cancellare i tagli trattenendo in Sicilia una quota di Iva che la Regione invece incassa solo per conto dello Stato. Quest'ultimo impugnerebbe sicuramente la norma ma quantomeno ci sarebbero tre mesi di tempo per cercare altre soluzioni.

Proprio l'opzione portata avanti da Falcone e dal presidente della commissione Bilancio, Riccardo Savona, sarebbe quella scelta dalla giunta ma restano ancora tanti dubbi tra una buona fetta di assessori: ecco perché l'esercizio provvisorio non è ancora da escludere. Sulle voci di possibili dimissioni circolate in mattinata invece Palazzo d'Orleans ha categoricamente smentito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook